Ca’Felice

Radici antiche in un territorio unico: qui nonno Felice sceglie di coltivare i vitigni storici della zona, dedicandosi alla produzione di vini autoctoni quali il refosco e il verduzzo dorato.

La storia di Nonno Felice

Felice Bressani, il nonno, fu il fondatore della cantina.
Apassionato di vitigni antichi e, sopratutto autoctoni, iniziò già nel 1931 con i primissimi vigneti coltivati ad un centinaio di metri dalla sua vecchia casa.

Proprio per renderle omaggio, per ricordare quella casa, al suo nome abbiamo voluto aggiungere quel Ca’ che significa casa, ma che in Friulano significa anche “qui”, per ricordare che, come lui, siamo ancorati al territorio e alle nostre radici.

Nonno Felice fu uno degli ultimi coltivatori a piantare vitigni di verduzzo dorato, che ora non viene più utilizzato nei vigneti.

Noi abbiamo conservato e curato quei vigneti del nonno con la stessa sua cura per produrre il nostro xxxxxxxxxxx.

Fino agli anni cinquanta le barbatelle si producevano in proprio e di verduzzo dorato c’era soltanto un coltivatore a Nimis, vicino di casa di Felice. E fu proprio a lui, e solo a lui, che, vista la passione che aveva, affidò quelle barbatelle.

Nel 1960 l’attività prese forma ufficiale con la fondazione della azienda agricola che oggi porta il nome del figlio di Nonno Felice, Andrea Bressani.

La passione e l’amore per il territorio e la coltivazione dei vigneti fu trasmessa in maniera profonda e naturale a Michele, nipote di Felice e di Andrea.

Michele fin da piccolo accompagnava il nonno nei campi, osservando ed assorbendo i segreti antichi dell’arte della vinificazione.

 

Affascinato e stupito da come lo scorrere delle stagioni segnasse e condizionasse la vita delle persone, della famiglia, sopratutto dal grande evento annuale che significava la vendemmia, Michele dedica tutti i suoi studi al perfezionamento di questa arte facendola diventare anche scienza.

Da perito agrario e da enologo oggi segue personalmente la produzione dei vini di Ca’Felice.

I vini prodotti e imbottigliati dall’azienda sono l’Armillae rosso, l’Armillae Bianco e l’Armillae riserva.

Il territorio

Facciamo vino dal 

1930

La nostra cantina

Negli anni la superficie vitata, inizialmente inferiore ad un ettaro, è aumentata fino ad arrivare a quella attuale divisa in 9 appezzamenti situati tutti a Nimis nella valle del Cornappo.

Questa particolare e peculiare ubicazione delle proprietà, è risultata ottimale alla coltivazione della vite in quanto trovano il connubio perfetto clima e suolo.

Il clima subisce le influenze positive del torrente Cornappo che scorrendo all’interno di una valle alta e stretta crea una corrente seppur debole d’aria, che permette durante il periodo primaverile di scongiurare il pericolo di gelate tardive e in settembre, poco prima della raccolta, favorisce un clima asciutto ottimale per la maturazione delle uve.

Il terreno è prevalentemente è costituito dalla ponca e in una piccola percentuale da ghiaia.

Questo tipo di suolo è perfetto per la coltivazione dei vitigni autoctoni in quanto conferisce al prodotto finale una buona struttura, colori intensi, profumi complessi e delicati ed una grande longevità.

I vini prodotti sono caratterizzati dal rispetto delle tradizioni storiche del luogo, senza dimenticare l’innovazione. macerazioni a freddo per i vini bianchi e per i rossi invece, macerazioni lunghe e controllate.

I vini prodotti e imbottigliati dall’azienda sono l’Armillae rosso, l’Armillae Bianco e l’Armillae riserva.

Negli anni la superficie vitata, inizialmente inferiore ad un ettaro, è aumentata fino ad arrivare a quella attuale divisa in 9 appezzamenti situati tutti a Nimis nella valle del Cornappo.

Questa particolare e peculiare ubicazione delle proprietà, è risultata ottimale alla coltivazione della vite in quanto trovano il connubio perfetto clima e suolo.

Il clima subisce le influenze positive del torrente Cornappo che scorrendo all’interno di una valle alta e stretta crea una corrente d’aria che, seppur debole, permette durante il periodo primaverile di scongiurare il pericolo di gelate tardive e in settembre, poco prima della raccolta, favorisce un clima asciutto ottimale per la maturazione delle uve.

Il terreno è prevalentemente è costituito dalla ponca e in una piccola percentuale da ghiaia.

Questo tipo di suolo è perfetto per la coltivazione dei vitigni autoctoni in quanto conferisce al prodotto finale una buona struttura, colori intensi, profumi complessi e delicati ed una grande longevità.

I vini prodotti sono caratterizzati dal rispetto delle tradizioni storiche del luogo, senza dimenticare l’innovazione. macerazioni a freddo per i vini bianchi e per i rossi invece, macerazioni lunghe e controllate.

I vini prodotti e imbottigliati dall’azienda sono l’Armillae rosso, l’Armillae Bianco e l’Armillae riserva.

cuori e cesoie
ceste uva dorata
vigneti e bernadia

I nostri vini

2020

Armillae Rosso

Praesent sapien massa, convallis a pellentesque nec, egestas non nisi. Proin eget tortor risus. Sed porttitor lectus nibh. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

Armillae Bianco

Praesent sapien massa, convallis a pellentesque nec, egestas non nisi. Proin eget tortor risus. Sed porttitor lectus nibh. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

Armillae Riserva

Praesent sapien massa, convallis a pellentesque nec, egestas non nisi. Proin eget tortor risus. Sed porttitor lectus nibh. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

VENITE A TROVARCI

Praesent sapien massa, convallis a pellentesque nec, egestas non nisi. Proin eget tortor risus. Sed porttitor lectus nibh. Lorem ipsum dolor sit amet

Indirizzo

Azienda Agricola Bressani Andrea

Via Trieste 11

33045 Nimis (ud)